Idee per fare impresa all’Informagiovani di Bologna

logo_informagiovani_multitasking

“Dar voce a chi non ha voce, costruire itinerari informativi efficaci, offrire spunti e opportunità positive finalizzate all’occupabilità dei giovani”. Con questa mission l’Informagiovani Multitasking del Comune di Bologna sviluppa e realizza iniziative aperte ai giovani del capoluogo emiliano, spesso in collaborazione con realtà e associazioni del territorio composte da esperti e professionisti in settori innovativi.


Co-working
, formazione gratuita, idee d’impresa, crowdfunding, strumenti sociologici nella ricerca del lavoro: sono questi i pilastri tematici attorno ai quali sono stati organizzati ben quattro incontri formativi, cofinanziati dalla Regione Emilia-Romagna.

Il primo incontro, intitolato “Nuove frontiere del lavoro di co-working, formazione gratuita e idee d’impresa” è stato curato da Kilowatt.
Un incontro utile per capire come muoversi una volta completati gli studi, per farsi un’idea su come sviluppare un’impresa, per scoprire spazi di lavoro non convenzionale, nel quale incastrare persone con cui condividere idee e sogni.
Un’opportunità per ricevere informazioni e consulenza utili a concretizzare un’idea di impresa, per socializzare e fare rete con altri aspiranti imprenditori o con chi un’attività l’ha già avviata.

Altro tema innovativo approfondito a 360° è stato quello del crowdfunding, con una lezione di Guglielmo Apolloni, service designer fondatore di School Raising.
Un incontro concepito per fornire a tutti i partecipanti le basi necessarie per avviare una campagna, intitolato non a caso “A scuola di crowdfunding”.
Obiettivo dei workshop è stato quello di progettare insieme ai giovani partecipanti alcuni elementi indispensabili da stabilire prima di lanciare una campagna di raccolta fondi online. Il workshop è stato incentrato sulla sfida del liceo Filzi di Rovereto: “Come possiamo portare i benefici del progetto << Reset – Research and Education Svalbard Experience >> anche al di fuori della scuola?”.
Lavorando in gruppo i partecipanti hanno individuato il titolo del progetto, le ricompense per i sostenitori, gli strumenti e le modalità di comunicazione della campagna di crowdfunding.

Il tema dell’occupazione e dell’incontro tra i giovani ed il mercato del lavoro è stato affrontato anche da una prospettiva sociologica, con particolare attenzione agli strumenti adeguati per una efficace ricerca. I partecipanti hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con il sociologo Sebastiano Colangeli, che ha curato l’incontro “Strumenti sociologici nella ricerca del lavoro”.
Dalla spiegazione di che cosa è la sociologia del lavoro all’analisi del mercato del lavoro, dai distretti industriali sino alla situazione attuale.
Durante l’incontro si è cercato di far emergere interessi ed esigenze dei partecipanti in modo da fornire loro strumenti adeguati per superare ogni dubbio.

Gli incontri si sono conclusi nel mese di giugno con un ultimo appuntamento realizzato in collaborazione con l’Associazione SocialLab e dedicato all’impostazione di una strategia di comunicazione efficace per promuovere la propria attività. Personal branding e storytelling le due parole chiave.

(MZ @michelazingone)

Approfondimenti

Il sito dell’Informagiovani Multitasking del Comune di Bologna
Il sito di Kilowatt
Il sito di School Raising
Il sito di Social Lab

 

 

 

 

Tag:

Leave a Reply

*