La musica libera. Libera la musica

Musica_libera_VIconcorsoDare un’opportunità a tanti giovani artisti, cantautori e musicisti dell’Emilia-Romagna di esprimere e di far conoscere il proprio talento musicale e al contempo promuovere la cultura della legalità tra le giovani generazioni. Questo l’obiettivo della VI edizione del concorso “LA MUSICA LIBERA. LIBERA LA MUSICA”  (con scadenza 16 settembre) realizzato dallAssessorato Regionale alla Cultura, Politiche giovanili e Politiche per la legalità e dall’Agenzia Comunicazione e Informazione della Giunta regionale insieme a numerosi partner.

Il concorso con la sezione “Free Music! No mafia!”logo_FreeMusic_NoMafia

Dal 2008 La musica libera. Libera la musica dà voce (e un palco) ai tanti giovani artisti che con determinazione coltivano il loro talento musicale.
Quest’anno per la sua sesta edizione il concorso si presenta con importanti novità, come l’inserimento dell’Hip Hop tra le sezioni in gara e, soprattutto, l’istituzione del premio speciale Musica Libera – Free Music! No mafia! rivolto ai giovani artisti che, con qualunque genere musicale, affronteranno il tema della legalità.

confstampa_libera_Musica“Siamo convinti – ha affermato l’Assessore regionale Massimo Mezzetti in conferenza stampa – della necessità di  lavorare sul terreno della diffusione della cultura dell’antimafia sul nostro territorio e lo facciamo usando un linguaggio, quello della musica, che è universale ed è molto efficace soprattutto per i giovani.”
Il focus di questa VI edizione sarà dunque “la musica per la legalità” e non a caso il concorso ha preso il via il 9 maggio, il giorno dell’anniversario della morte di Peppino Impastato, voce libera di cultura e denuncia, assassinato dalla criminalità organizzata 37 anni fa.
Momento “clou” di questa edizione sarà inoltre la realizzazione di una serata sul tema della legalità in cui si alterneranno sul palco gruppi musicali ed ospiti del mondo della cultura e dello spettacolo e verrà premiato il vincitore della sezione Musica libera- Free Music! No mafia!

Come si partecipa

ad-libera2015Possono concorrere i giovani artisti non professionisti, nati, residenti o domiciliati in regione Emilia-Romagna. I musicisti possono presentare sia un brano relativo al proprio genere musicale (le classiche sezioni sono: Pop, Rock, Folk, Jazz, Soul and R&B, Hip Hop ), sia un testo specifico sul tema della legalità (per la sezione speciale Free Music! No mafia!).
Ad oggi sono già una quarantina i brani in concorso.
Per iscriversi bisogna collegarsi al sito www.magazzini-sonori.it entro il 16 settembre

I Premi

Il concorso offre premi in denaro per  i primi classificati di ogni sezione. Vengono inoltre realizzati:  il cd  La musica libera. Libera la musica – VI edizione, con le canzoni vincitrici e menzionate dalla giuria, e un calendario di concerti, legati ai festival dei partner aderenti, in cui si esibiranno i vincitori. I vincitori verranno intervistati da RadioEmiliaRomagna ( www.radioemiliaromagna.it ), la radio web della regione, e dai media partner. Le esibizioni dei vincitori verranno riprese da Lepida Tv e riproposte sulla tv digitale terrestre (canale 118).

I partner del concorso

partnerIl concorso è realizzato in collaborazione con  MEI, Meeting delle Etichette Indipendenti,  Porretta Soul Festival, Scuola di musica popolare di Forlimpopoli, Festival La musica nelle Aie (Castel Raniero), Centro Musica di Modena, Estragon, Jazz Network (Crossroads: musica e altro in Emilia-Romagna), Radio Bruno, e i nuovi partner : Arci regionale, Libera Emilia-Romagna, Politicamente Scorretto (progetto dell’Istituzione Casalecchio delle Culture) e Lepida Tv.

(AM @alemariotti)

Approfondimenti

Tutti i dettagli del concorso sul sito di Magazzini Sonori
Il regolamento
La news sul sito della Regione Emilia-Romagna
L’Assessore Massimo Mezzetti presenta il contest e la sezione speciale Musica Libera

 

Tag:

Leave a Reply

*