La parola ai partecipanti – Ingranaggi musicali

La musica che contamina. Imprenditori che si raccontano ai giovani e alla collettività. Aziende che da anni scrivono la storia economica di un territorio. Nell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna con il progetto Ingranaggi Musicali si è cercato di mettere insieme tutto ciò con un unico scopo: favorire l’empowerment dei più giovani e avvicinarli alla cultura d’impresa, come possibile sbocco nel loro percorso di affermazione e realizzazione personale.

Testimoni di esperienze

Un dvd raccoglie i video con le interviste a cinque aziende. Dialoghi che raccontano luoghi, attività e persone depositarie di segreti, di esperienze che possono tornare utili alle nuove generazioni.

emanuelaE’ il caso di Emanuela Bacchilega, titolare del calzaturificio che a Bagnacavallo dal 1966 porta il suo nome.
Rispondendo alle domande dei giovani di Radio Web Sonora ripercorre le origini dell’azienda che oggi dirige. “E’ una cosa che fa parte di te. Alla fine ce l’hai nel DNA. Perché io sono nata qui”, afferma.
Tra una domanda e l’altra racconta le fasi di lavorazione tipiche di un calzaturificio, così come i metodi e l’organizzazione interna, senza mai perdere di vista alcuni valori. La sua, infatti, è un’azienda che persegue il rispetto per la natura, la cura e la ricerca dei materiali e soprattutto il benessere e la salute dei clienti che indosseranno le sue scarpe. Ogni scelta, ogni valutazione, si cerca di farle in gruppo, ascoltando il parere di tutti.
Una testimonianza a cui ha fatto da colonna sonora la musica del gruppo Vinsanto, protagonisti di un concerto che per alcune ore ha sostituito con ritmo e melodia il suono quotidiano di macchine da cucire e sistemi di imballaggio.
Ingranaggi Musicali: Video Story Calzaturificio Emanuela e musiche di Vinsanto

lattugaL’iniziativa e il format Ingranaggi musicali promossa dall’Unione dei Comuni è stato accolto con entusiasmo dalle aziende del territorio, come si comprende anche dalle parole del giovane Michele Lattuga, che insieme al padre dirige la Lattuga SRL a Lugo. E’ toccato a Braschi e Max La Rocca esibirsi all’interno della loro concessionaria-officina. “Abbiamo accolto il progetto con molto entusiasmo. Un bel connubio tra arte e auto non sempre così scontato” – afferma Michele, mentre descrive con passione i punti di forza della sua azienda, l’importanza del confronto con i collaboratori e della cura delle relazioni con i clienti.
Ingranaggi Musicali: Video Story Lattuga s.r.l. e musiche di Massimiliano LaRocca e Braschi

sognodelbambino“Certamente far quadrare il bilancio è una mission fondamentale per ogni azienda, ma se questo riusciamo a farlo garantendo qualità e rimanendo vicino ai nostri consumatori, abbiamo raggiunto il nostro scopo” racconta Stefania Facchini dell’azienda Il sogno del bambino. Riflessioni, consigli e racconti di una esperienza costruita anno dopo anno. Modelli di riferimento per i più giovani che guardano al mondo imprenditoriale con interesse per il loro futuro.
E’ qui che a fine luglio si è esibita Eloisa Atti.
Ingranaggi Musicali: Video Story Il Sogno del Bambino e musiche di Eloisa Atti

somecTra le altre aziende protagoniste la Somec Bycicles, dove si sono esibiti Reverend Dave & The Monkey.
Dalla testimonianza di Lara Gallegatti l’esempio di un’azienda che lavora tanto sul territorio ma con un occhio sempre al di là dei confini nazionali. Artigiani della bicicletta che partecipano spesso a fiere ed esposizioni internazionali.
Ingranaggi Musicali: Video Story Somec s.r.l. con musiche di Reverned Dave & The Monkey – Tropicana

robcar“Raggiunto un obiettivo si punta subito al prossimo. Non bisogna mai fermarsi”, racconta Mario Betti durante la sua intervista a Rob Car, l’azienda che dirige e dove si è esibito il Moro.
“Io credo che se un giovane che fa musica e produce musica, può trovare uno spazio come il nostro, dove esprimersi e realizzare, anche in mezzo a dei carrelli allevatori, sue idee e suoi progetti. Credo che sia da sostenere”, aggiunge per sottolineare le ragioni che hanno spinto la sua azienda a partecipare al progetto. “Aziende e cultura vanno di pari passo, ecco perché sosteniamo iniziative come questa”.
Ingranaggi Musicali: Video Story Rob Car srl e musiche di Moro

L’impegno dei giovani

La nostra redazione ha intervistato Caterina Cardinali, una giovane collaboratrice di Radio Sonora, la web radio gestita dall’Associazione Sonora Social Club e nata grazie ad un progetto di politiche giovanili della Bassa Romagna. Caterina ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo del progetto.
“Mi sono occupata della redazione delle interviste con l’aiuto del coordinatore della radio, Gianni Gozzoli, e del video maker Riccardo Durante, anch’egli parte dell’associazione – ci spiega. La mia formazione in comunicazione istituzionale mi ha spinto ad occuparmi di questi aspetti quasi per vocazione naturale”.

In un momento storico in cui tutto passa per il web le abbiamo chiesto come vede l’uso della musica come strumento per sensibilizzare e avvicinare persone e giovani ad un tema abbastanza complesso quale quello della cultura d’impresa.
“Se è vero che le informazioni su Internet sono “liquide” e “volatili” – afferma Caterina, è anche vero che oggi questo mezzo è quello più utilizzato per il grado di interattività che assicura nello scambio fra chi comunica e chi fruisce dell’informazione. Credo che il web sia uno degli strumenti migliori per avvicinare persone e realtà, anche se a volte queste appaiono lontane”.

Abbiamo parlato poi dei giovani che spesso vengono dipinti come lontani dalla politica e dei tanti che invece vengono etichettati come NEET, ossia né impegnati con il lavoro né con l’istruzione. Come intervenire nei loro confronti? Che ruolo può avere un progetto come Ingranaggi musicali?
“Sicuramente credo che progetti come questo inoltrino un tema di pubblico interesse per lo meno all’interno del dibattito “giovani e mondo del lavoro” sul web e in particolare in riferimento al target di Radio Sonora, come mezzo che si rivolge ai giovani. Per questo trovo questi progetti utili a fornire informazioni e nuovi spunti di riflessione”.

“Ingranaggi musicali è prima di tutto un’occasione di ritrovo informale in un luogo insolito, per questo desta la curiosità di chi vuole fare un’esperienza “nuova”. In più è una possibilità di incontro tra due mondi distanti, quello dell’arte, quello del lavoro aziendale e a livello collaterale quello dei giovani più curiosi e forse “creativi”. E’ a loro che si rivolge il progetto, perché probabilmente sono coloro che possono dimostrarsi più ricettivi quando si tratta di “progettare il futuro”, ci spiega Caterina.

Oltre che un’occasione formativa per i tanti giovani destinatari del progetto, anche per lei il contatto con le aziende e gli imprenditori ha significato molto. Con alcune aziende – ci racconta, si sono sviluppate delle idee per altre iniziative ed inoltre alcuni imprenditori sono stati protagonisti di interviste sul mondo delle imprese trasmesse poi su Radio Sonora.

Siamo solo al primo giro di Ingranaggi.

(MZ @michelazingone)

Approfondimenti

Booklet Ingranaggi Musicali: Pag. 1 – 8Pag. 2 – 7Pag. 3 – 6Pag. 4 – 5

 

 

Tag:

Leave a Reply

*