Riccione Web Radio è on air

riccione web radioIl Comune di Riccione in collaborazione con la Cooperativa Il Millepiedi e Radio Icaro sono gli ideatori di Riccionewebradio, ma i veri protagonisti sono i tanti giovani, una quarantina, che hanno accolto con entusiasmo la proposta di dar vita a una web radio dove, sperimentare le loro passioni e i loro interessi (in primis la musica), acquisire nuove competenze legate ai linguaggi multimediali e parlare ai loro coetanei di ciò che sul territorio riccionese riguarda le nuove generazioni.

L’inaugurazione della web radio c’è stata lo scorso 17 maggio presso la sede di Via Mantova in zona San Lorenzo: Riccione Web Radio è on air!
Facciamo ora un passo indietro e vediamo come si è articolato questo percorso che tramite i più moderni canali di comunicazione vuole promuovere la partecipazione dei giovani alla vita della comunità.

L’obiettivo

“Riccione non ha un Centro Giovani – ci spiega il dott. Gilberto Ciavatta, referente del progetto per l’Assessorato Politiche Giovanili del Comune di Riccione –  quindi la web radio è stata ideata dall’Amministrazione Comunale per favorire le relazioni tra i giovani, per offrire loro un luogo di ritrovo e di discussione e per dar loro l’opportunità di fare esperienza di cittadinanza attiva. Abbiamo pensato che per far sentire ragazzi e ragazze reali protagonisti della nostra comunità fosse importante mettere a loro disposizione uno strumento di comunicazione tramite il quale potessero esprimersi, facendo conoscere il punto di vista dei giovani su varie tematiche all’intera cittadinanza. Al tempo stesso ci siamo posti un altro obiettivo: tramite la web radio gestita da giovani veicolare in modo più efficace a ragazzi e ragazze le opportunità che le agenzie del territorio offrono al mondo giovanile: dai Centri per l’impiego agli Europsotelli, dal Sert al Consultorio, oltre naturalmente all’InformaGiovani, alle Scuole… ”
Con queste finalità è così nato il progetto di Riccionewebradio che è stato co-finanziato dall’Assessorato Progetto Giovani della Regione Emilia-Romagna sia con fondi di Geco2 sia con fondi di Legge 14/2008 all’interno della più ampia progettualità provinciale “Giovani cittadini attivi e protagonisti”.

Gli incontri formativi

Il percorso ha preso il via nel 2013 con incontri formativi per formare i giovani e con l’individuazione di un luogo che fungesse da sede per la web radio. “Ci sono state date tre stanze presso una società partecipata del Comune di Riccione – ci dice il dott. Ciavatta – e lì abbiamo creato lo studio di registrazione, attrezzandolo con tutta la strumentazione tecnica necessaria.”
Ai primi corsi formativi del 2013 hanno partecipato una trentina di ragazzi dai 14 ai 29 anni. Si andava dal corso di conduzione radiofonica a quello di fonico, da quello di riprese e montaggio video a quello di costruzione e gestione del sito della web radio. “All’inizio del 2014 – precisa il responsabile dell’Assessorato Politiche Giovanili del Comune di Riccione – abbiamo riproposto un altro modulo formativo in collaborazione con la Cooperativa Il Millepiedi e Radio Icaro per dar vita attivamente alla webradio.” A quest’ultimo corso formativo hanno preso parte una decina di giovani: da ragazzi di 13-14 anni ancora nella scuola secondaria di primo grado, a studenti di istituti superiori, a universitari… Ecco cosa ci hanno raccontato

La parola ai giovani partecipanti

riccionewebradio_1C’è Francesco di 19 anni, dj, che si è iscritto per acquisire nuove competenze in campo radiofonico ed è rimpasto colpito dal corso di formazione “perché ci han portato in un vero studio di registrazione e abbiamo sperimentato dal vivo come registrare.” Anche a Giancarlo, suo coetaneo, è piaciuta l’impostazione molto pratica del corso. “Io sono appassionato di musica – ci ha detto – e qui ho capito come effettivamente si fa a realizzare un programma musicale. Ho provato a fare lo speaker, a fare lanci e attacchi e adesso sono pronto per tenere il mio programma su Riccionewebradio.” Al corso hanno partecipato anche ragazzi che ancora frequentano la scuola secondaria di primo grado come Lorenzo di 13 anni “A me da sempre piace la musica, la radio, ma non sapevo come  funzionasse dal punto di vista tecnico. Qui ho imparato tanto e ho coinvolto altri amici per tenere insieme a me un programma musicale e spero che i compagni di scuola ci seguiranno online.” Della redazione fa parte anche Alice, studentessa universitaria di 22 anni. “Per chi come me studia Scienze della Comunicazione è un’interessante opportunità formativa per sperimentare sul campo quanto appreso a livello teorico. Per Riccionewebradio terrò una trasmissione musicale, mi occuperò di attualità e in futuro spero avrò l’opportunità di  girare anche dei video.”

Musica e attualità per Riccione Web Radio

A coordinare ragazzi e ragazze che hanno aderito al progetto di Riccione Web Radio ci sono due giovani educatori della cooperativa Il Millepiedi.
Emanuele, che è anche un dj, segue la parte tecnica ed è di supporto ai giovani che realizzano programmi musicali. Caterina, invece, coordina il gruppo di giovani interessati a trasmissioni d’attualità. “Stiamo ideando format su tematiche sociali, sull’ambiente, sul lavoro, sull’educazione… In base agli interessi dei partecipanti verranno realizzati programmi radiofonici: in questo modo Riccione Web Radio diventerà  lo strumento attraverso cui i giovani del territorio potranno mettere a disposizione di altri coetanei i propri saperi con trasmissioni di attualità, approfondimento, satira, sport e cultura…”
I due educatori tengono a precisare che tutti possono partecipare attivamente e da protagonisti alla vita di Riccione Web Radio inserendo i propri contributi e progettando un programma, installando la propria musica, oltre ad ascoltare e visionare audio, video e trasmissioni.

Guardando al futuro

Riccione Web Radio ha appena iniziato le sue trasmissioni in podcast, ma già si pensa a come farla crescere perché diventi sempre più lo strumento con cui i giovani del territorio fanno sentire la loro voce. “Dopo l’estate attiveremo altri corsi formativi per coinvolgere nuovi ragazzi e ragazze e proporre loro di entrare a far parte della redazione. – ci spiega Gilberto Ciavatta – Inoltre vorremmo stringere sinergie con gli istituti superiori per dar vita a programmi radiofonici collegati alle attività svolte a scuola. Pensando poi alla valenza turistica del nostro territorio ci piacerebbe che la redazione di Riccionewebradio promuovesse gli eventi dedicati ai giovani.”
Si prospettano novità anche dal punto di vista tecnico col passaggio da trasmissioni in podcast allo streaming.
“Insomma gli spunti sono tanti – conclude il referente del progetto per l’Assessorato Politiche Giovanili del Comune di Riccione – e nuove idee ci sono venute anche partecipando all’incontro sulle politiche giovanili dello scorso 4 aprile in Regione dove abbiamo preso contatti con Radio Sonora.”

A noi della redazione di YoungERnews non resta che fare un grande in bocca al lupo ai giovani di Riccione Web Radio per la loro avventura online appena iniziata.

Approfondimenti

Il sito di Riccione Web Radio
La pagina Facebook

Tag:

Leave a Reply

*