Il viaggio di YoungERnews tra le best practices di cittadinanza attiva

YoungERnews ha spento la sua prima candelina e lo scorso 4 aprile durante la giornata “Amministrare le politiche giovanili” (si veda il dossier) promossa dall’Assessorato Progetto Giovani della Regione Emilia-Romagna noi della redazione abbiamo illustrato ai presenti i tratti salienti della newsletter e il percorso che abbiamo svolto in questo primo anno di pubblicazione, da marzo 2013 a marzo 2014.

Per l’occasione abbiamo proiettato il seguente video dove ripercorriamo le tappe del nostro viaggio dall’Emilia alla Romagna alla scoperta delle esperienze e dei percorsi di cittadinanza attiva promossi nei territori dove i protagonisti sono ragazzi e ragazze che si impegnano con entusiasmo  per i giovani della loro comunità.

Nell’augurarvi buona visione, desideriamo ringraziare  chi in questi mesi ci ha seguito, chi ha condiviso le nostre news sui social, chi ci ha segnalato iniziative ed eventi, chi ci ha inviato materiali. E’ grazie a tutti voi se YoungERnews è riuscito in questi mesi a valorizzare le buone prassi di cittadinanza attiva promosse in Emilia-Romagna e far crescere una community su questi temi. Stay connected, il nostro viaggio prosegue!

La prima parte del video è dedicata ai progetti che hanno messo al centro i giovani, la loro energia creativa per coinvolgere, in un effetto domino, altri giovani, stimolandoli a riflettere sui temi dei diritti, del volontariato, dell’abbandono scolastico, dell’integrazione e della partecipazione giovanile alla vita sociale. Si tratta di progetti finanziati dall’Assessorato Progetto Giovani della Regione Emilia-Romagna con i contributi di Legge 14/2008.

Il viaggio della nostra redazione è poi proseguito valorizzando i progetti di promozione della legalità per i giovani finanziati con la Legge Regionale 3/2011. La  seconda parte del video è dunque dedicata alle iniziative promosse nei vari territori per trasmettere ai giovani l’importante importante messaggio che la sfida della legalità si può vincere!

Il video propone poi una panoramica sui progetti realizzati per i giovani nelle aree colpite dal sisma del 2012 grazie ai finanziamenti dell’Assessorato Progetto Giovani:  laboratori, eventi culturali, incontri che hanno visto ragazzi e ragazze protagonisti attivi per riconquistare i loro spazi d’incontro danneggiati dal terremoto.

A seguire una breve carrellata su quelle realtà, come webtv e web radio, che con i linguaggi multimediali cercano ogni giorno di dar voce ai giovani e di condividere esperienze di partecipazione.

Il video si chiude con un focus dedicato al percorso GerGo promosso dall’Assessorato Progetto Giovani della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con il Comune di Modena e il Gruppo Abele. Durante i mesi scorsi noi della redazione abbiamo intervistato giovani e amministrarti che hanno partecipato  alle aule interprovinciali e qui proponiamo le loro voci. Come ascolterete sono giovani e amministratori accomunati dal desiderio di confrontarsi per trovare nuove idee per attivare sui territori percorsi che mettano al centro la creatività giovanile per lo sviluppo del bene comune.
(AM)

Tag:

Leave a Reply

*